Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

Chi siamo

ATO Ragusa Ambiente S.p.A. è stata costituita nel dicembre 2002 secondo quanto previsto dal  c.d. Decreto Ronchi (D. Lgs. 5 febbraio1997 n° 22, articolo 23). Il Decreto Ronchi ed il successivo D. Lgs. n° 152/2006 (Testo Unico dell’Ambiente) attribuiscono alla Società il ruolo di Autorità d’Ambito per l’attuazione del Ciclo integrato dei rifiuti nell’Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) denominato ATO RG 1, che comprende i dodici Comuni della Provincia di Ragusa: Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Giarratana, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli, Vittoria. Nella compagine societaria c’è anche la Provincia Regionale di Ragusa.

L’ATO Ragusa Ambiente S.p.A. è stata posta in liquidazione nel maggio 2010 a seguito della L.R. n. 9/2010 che ha previsto la costituzione delle nuove Società di Regolamentazione Rifiuti (S.R.R.).

La Società, fino al momento della messa in liquidazione (maggio 2010, a seguito della L.R. n. 9/2010) ha avuto per oggetto la gestione integrata dei rifiuti nell’ATO, in conformità alla legislazione allora vigente, sulla base di un piano d’ambito, secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicità nell’ambito territoriale ottimale (ATO), in aderenza alle direttive dell’Unione Europea ed alle disposizioni normative nazionali e regionali in materia di rifiuti, nonché la realizzazione di un integrato sistema di verifica concernente il versamento della tassa sui rifiuti e la corretta gestione del sistema della tariffa, compreso il periodo di transizione dalla TARSU alla tariffa, con particolare riferimento all’eliminazione dell’evasione, al fine di consentire una più equa distribuzione e la totale copertura dei costi della gestione integrata ed integrale del ciclo dei rifiuti, in conformità alle normative vigenti.

La Società ha assicurato, ancorchè in liquidazione, la continuità del servizio pubblico essenziale di gestione dei rifiuti solidi urbani nell’ambito di competenza fino al 30.09.2013.
Invece, a partire dal 01.10.2013, in considerazione del divieto per la Società d’Ambito in liquidazione di porre in essere atti di gestione (art. 19, comma 2 bis, L.R. n. 9/2010), la continuità dei servizi gestiti dall’ATO Ragusa Ambiente S.p.A. in liquidazione è stata garantita da un Commissario Straordinario nominato dalla Regione Siciliana a seguito di Ordinanze contingibili ed urgenti del Presidente della Regione Siciliana e, successivamente, da un Commissario nominato con Ordinanza del Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa.